Qual è il tuo footprint digitale e perché è importante saperlo?

Sei stato guardato !!! ��


Non voglio spaventarti, ma sì, sei sorvegliato. A meno che tu non stia leggendo questo su un foglio di carta, il tuo cellulare sia spento e non sei nemmeno vicino a nessuna forma di dispositivo di elaborazione (sei su un’isola deserta?), La tua attività attuale, qualunque essa sia, è lasciando tracce e alcune persone e tecnologie potrebbero capire cosa stai facendo.

Ma aspetta, non disattivare ancora tutto ciò che ti circonda. Prima di tutto, lascia che ti parli della tua impronta digitale, quindi sarai libero di decidere cosa fare.

Niente più segreti

Di George Orwell Il romanzo “1984” descrive un mondo in cui qualche entità, chiamata Grande Fratello, osserva le azioni di tutti, ovunque, in ogni momento. Oggi quel grande fratello Orwell immaginato trasformato in inserzionisti, datori di lavoro e venditori online: stanno tutti osservando attentamente tutto ciò che facciamo online. Sono interessati a ciò che cerchiamo, dove andiamo, ciò che pubblichiamo sui social network, ciò che acquistiamo online, anche ciò che leggiamo, guardiamo o quale musica ascoltiamo.

Tutto ciò è la nostra impronta digitale. Può dire molto (MOLTO) di chi siamo. Può dire se siamo idonei per un determinato lavoro se siamo potenziali acquirenti di alcuni beni o servizi se potremmo essere interessati ad andare da qualche parte per le vacanze. Ci sono modi per evitare di lasciare queste tracce mentre ci muoviamo nel mondo digitale. Ma ci sono tracce che potremmo voler lasciare intenzionalmente.

Cominciamo imparando come lasciamo queste tracce.

Cadere le briciole di biscotti

I cookie digitali sono il metodo più antico utilizzato dai siti Web per conoscere i propri visitatori.

Sono piccoli file che i browser memorizzano sul tuo computer dopo la prima visita a un sito Web, per tenere traccia delle tue attività su quel sito. I cookie possono memorizzare le preferenze e le impostazioni dell’utente per consentire al sito Web di personalizzarsi per fornire un’esperienza ottimale, su misura per ciascun utente o set di utenti.

Possono anche archiviare le credenziali per facilitare l’accesso a un sito precedentemente visitato.

Esistono diversi tipi di cookie.

Un tipo, chiamato cookie di sessione, vivi solo mentre rimani all’interno di un sito web. Una volta che lasci quel sito web, il cookie scompare automaticamente. Vengono chiamati altri cookie cookie persistenti. Questi cookie rimangono per un po ‘nel tuo disco rigido (o in qualsiasi dispositivo di archiviazione che utilizzi) e vengono utilizzati per l’autenticazione, il mantenimento della traccia degli utenti che hanno effettuato l’accesso e il ricordo della password, quindi l’utente non è tenuto a farlo o per il monitoraggio dell’attività dell’utente.

Esiste un tipo particolare di cookie persistente chiamato cookie di terze parti. Sono chiamati in questo modo perché sono generati da siti Web diversi da quello che si sta visitando. Di solito, i cookie di terze parti sono correlati agli annunci e vengono utilizzati dagli inserzionisti per tracciare l’attività di un utente all’interno di tutti i siti che contengono i loro annunci. Questi cookie fanno molto di più che archiviare le preferenze, gli accessi e le password degli utenti. Raccolgono molte informazioni e possono informare un inserzionista quali contenuti stai leggendo se stai cercando un determinato prodotto in un negozio online, la tua posizione (attraverso il tuo indirizzo IP), la configurazione del tuo dispositivo, quanto tempo hai trascorso in un sito Web specifico, i tuoi tweet, i tuoi post di Facebook e molto altro.

I siti Web che utilizzano i cookie sono obbligati per legge a informarti di tale situazione e ti offrono un pulsante per accettarli o rifiutarli. Devi aver visto un tale pulsante e le probabilità sono che tu abbia accettato i cookie. Non ti preoccupare, lo facciamo tutti. I cookie non sono male; sono solo un po ‘ficcanaso. Devi solo essere consapevole che ogni volta che fai clic sul pulsante “Accetta i cookie”, la tua attività verrà registrata e analizzata dagli esperti di marketing. Non stupitevi se ricevete annunci che offrono qualcosa di cui avete letto su una pagina Web, pochi minuti fa.

La tua presenza nella ricerca

I cookie non sono l’unica cosa che dovresti considerare se sei preoccupato per la tua impronta digitale. C’è anche la tua presenza nella ricerca: le informazioni su di te che compaiono nei risultati di ricerca di Google (o di altri motori di ricerca).

Oltre a cercare il tuo nome su Google e vedere cosa viene visualizzato, devi indagare online. Non è difficile; devi solo seguire questi passaggi:

  • Assicurati di essere disconnesso da tutti i tuoi social network e account di posta elettronica.
  • Cancella la cronologia del browser e i cookie. Nella scheda della privacy della finestra di configurazione del browser, troverai un pulsante o un link per farlo.
  • Scrivi un elenco di tutti i nomi utente che potresti ricordare di aver mai usato.
  • Utilizzando un motore di ricerca che protegge la privacy, come DuckDuckGo, cerca il tuo nome seguito da ciascuno dei tuoi nomi utente – una ricerca per ogni nome utente. Fai lo stesso con tutti i tuoi indirizzi email.
  • Entra in diversi social network (utilizzando nuovi nomi utente, se devi effettuare l’accesso) e cerca il tuo nome e nomi utente.
  • Effettua ricerche inverse dei tuoi numeri di telefono.
  • Effettua una ricerca inversa delle immagini con tutte le foto del tuo profilo. Se usi Motore di ricerca di immagini inverse di Google, otterrai immagini simili e i siti che le includono. TinEye è un’altra opzione per eseguire una ricerca di immagini inversa.

Come cancellare le tue impronte

Dopo aver esaminato te stesso, potresti scoprire che il tuo nome, le tue foto o qualche altra parte dei tuoi dati personali sono pubblicati pubblicamente su un sito in cui non vuoi apparire, o che compaiono nei risultati di ricerca di argomenti che non desideri vuoi essere associato.

Una cosa che devi sapere sulla tua impronta digitale è che è permanente. Non andrà via se non fai qualcosa. Se vuoi sbarazzartene, puoi assumere un “servizio di pulizia”: un’organizzazione specializzata che trova e cancella tutte le informazioni su di te che potrebbero essere pubblicate su Internet. Questa opzione potrebbe essere costosa.

Nel caso in cui la tua impronta digitale non sia ancora diffusa ovunque, devi solo prendere precauzioni per mantenerla in quel modo. Una semplice misura è fare tutte le tue attività online attraverso una VPN (una rete privata virtuale). Una VPN è come un tunnel che collega due posizioni e consente ai dati di fluire tra loro in modo crittografato in modo che nessuno sia in grado di curiosare e vedere o leggere ciò che sta attraversando il tunnel.

Utilizzando una VPN, puoi essere sicuro di navigare in siti anonimi.

La VPN non è solo per computer. Uno smartphone può anche utilizzare una VPN quando sono connessi tramite Wi-Fi. Con la VPN, i siti Web che navighi con il tuo telefono non saranno in grado di scoprire il tuo vero indirizzo IP e determinare la tua posizione fisica. Puoi anche scegliere una posizione virtuale, quindi i siti web che visiterai non sapranno dove ti trovi veramente.

C’è un sacco di VPN che puoi usare.

Estensioni del browser ed eliminazione dei motori di ricerca

Esistono estensioni del browser che è possibile installare per impedire ai siti Web di raccogliere i tuoi dati. Una di queste funzionalità è chiamata Non tracciare, ed è disponibile per Cromo, Firefox, e Internet Explorer. Ha alcuni inconvenienti; ad esempio, i pulsanti Condividi potrebbero scomparire da alcuni siti Web.

C’è anche qualcosa chiamato Cancellami, un servizio di rimozione che cancella le informazioni personali che potrebbero essere state raccolte dai broker di dati – società che raccolgono o acquistano informazioni personali online, quindi le aggregano con dati da fonti offline e vendono database completi di informazioni personali.

Per utilizzare il servizio, si inviano le informazioni personali per la rimozione. Quindi, gli esperti di DeleteMe trovano e rimuovono tali informazioni personali dai principali siti di broker, rimuovendole anche dai risultati di ricerca di Google.

E, un altro per ripulire la tua presenza online, prova Deseat.me, uno strumento che ti fornisce un elenco di tutti i servizi per i quali hai creato un account, quindi ti consente di scegliere quali conservare e quali eliminare e di inviare richieste di rimozione ai servizi che non utilizzerai più.

Un’altra estensione del browser che potrebbe aiutarti a passare inosservato mentre sei online lo è Ghostery.

Ghostery blocca gli script di tracciamento di terze parti e aggiorna una libreria di script per facilitare il blocco futuro. Ogni volta che un tracker viene bloccato, tutti i cookie che il tracker potrebbe aver inserito non saranno accessibili a nessuno tranne all’utente. Pertanto, non verranno letti quando richiesti.

Impronte benefiche e come renderle migliori

Allo stesso modo in cui fai uno sforzo per apparire bene nel mondo fisico, dovresti farlo nel mondo digitale. In quest’ultimo caso, avere un bell’aspetto significa essere diversi, creativi, amichevoli e sociali. Non è male essere attivi su diverse piattaforme di social media. Oltre a twittare e pubblicare su Facebook, potresti scrivere il tuo blog, mantenere il tuo canale video, contribuire a un wiki, tra gli altri.

Tutte le opzioni menzionate fungono da finestre in cui puoi mostrare il meglio di te. Prova a mostrare la tua creatività. Valuta di mostrare i progetti di cui sei orgoglioso. Tutto ciò che mostri pubblicamente funzionerà come un curriculum digitale, nel caso tu stia cercando un lavoro.

Scegli una piattaforma di social media che si adatta alla tua personalità e cerca gruppi che condividono i tuoi interessi. Ad esempio, Linkedin è il luogo ideale per stabilire contatti commerciali, mentre Instagram è la piattaforma preferita per coloro che vogliono essere seguiti da molti, pubblicando le immagini più belle.

Presta attenzione al modo in cui comunichi sui social media perché stabilirà la tua reputazione online. Sforzati di scrivere messaggi chiari, usa ciò che hai imparato a scuola. Evita il linguaggio offensivo e, se necessario, usa strumenti correttivi per scrivere senza errori grammaticali o di ortografia.

Non esagerare perché parole e azioni artificiali sono facilmente individuabili. Sii te stesso. La genuinità è di buona qualità, quindi prova a utilizzare i social media per esporre la tua vera personalità. Inoltre, è meglio essere amichevoli e sociali, scrivere commenti costruttivi su blog o post pubblici.

Il tempo non pulirà la tua impronta digitale

Non sottovalutare la potenza della tua impronta digitale. Come un tatuaggio, è lì per restare, e se non ti piace, ti costerà sbarazzartene. Ma se fai abbastanza sforzo per mostrare il meglio di te, può aiutarti a raggiungere obiettivi altrimenti migliori, che si tratti di ottenere il lavoro dei tuoi sogni o trovare la tua vera anima gemella.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map