14 Ottimizzazione delle prestazioni di WordPress da fare senza plug-in

Quando si tratta di prestazioni del sito Web, conta ogni byte e millisecondo.


Il core di WordPress non è pesante, ma i temi, i plugin che usi potrebbero rallentare il complesso tempo di caricamento della pagina. Esistono molte tecniche per velocizzare il tuo sito Web WordPress.

Per esempio:

  • Utilizzo di CDN (Content Delivery Network)
  • Sfruttando il browser & memorizzazione nella cache del server
  • Hosting su server ottimizzato per le prestazioni
  • Utilizzando un tema leggero

Tuttavia, sai che ci sono molte cose incluse nel core di WordPress che potresti non usare e che intraprendere le azioni necessarie su di esse può ridurre i byte faw carica il sito più velocemente.

Quanto segue può essere fatto in due modi, in primo luogo, usando alcuni plugin e in secondo luogo, aggiungendo alcune righe di codice in funzioni.php. Preferisco non usare un plugin se si possono fare cose con l’aggiunta / modifica del codice in un file esistente.

La migliore pratica

Prendi a backup del rispettivo file lo modificherai, quindi se qualcosa va storto; puoi tornare indietro rapidamente.

Tutti i codici seguenti devono essere aggiunti in Functions.php se non diversamente specificato.

Rimuovere le stringhe di query

Se hai analizzato il tuo sito Web per il tempo di caricamento, potresti aver trovato una raccomandazione per eliminare le stringhe di query da risorse statiche (file CSS, JS).

Avere stringhe di query nei file può causa CDN per non memorizzare nella cache i file; quindi potresti non utilizzare tutti i vantaggi della cache forniti.

Per rimuovere le stringhe di query, aggiungere il seguente codice.

funzione remove_cssjs_ver ($ src) {
if (strpos ($ src, ‘? ver =’))
$ src = remove_query_arg (‘ver’, $ src);
restituisce $ src;
}
add_filter (‘style_loader_src’, ‘remove_cssjs_ver’, 10, 2);
add_filter (‘script_loader_src’, ‘remove_cssjs_ver’, 10, 2);

Rimuovi collegamenti RSD

RSD (Really Simple Discovery) è necessario se si intende utilizzare client XML-RPC, pingback, ecc. Tuttavia, se si non è necessario pingback o client remoto per gestire la posta quindi sbarazzarsi di questa intestazione non necessaria aggiungendo il seguente codice.

remove_action (‘wp_head’, ‘rsd_link’);

Disabilita le emoticon

Rimuovi il codice aggiuntivo relativo agli emoji da WordPress che è stato aggiunto di recente per supportare le emoticon in un browser meno recente.

remove_action (‘wp_head’, ‘print_emoji_detection_script’, 7);
remove_action (‘wp_print_styles’, ‘print_emoji_styles’);
remove_action (‘admin_print_scripts’, ‘print_emoji_detection_script’);
remove_action (‘admin_print_styles’, ‘print_emoji_styles’);

Rimuovi collegamento

A partire dalla versione 3, WordPress ha aggiunto il collegamento (collegamento più breve dell’indirizzo della pagina Web) nel codice dell’intestazione. Per esempio:

Se non si utilizza il collegamento per alcuna funzionalità, è possibile rimuoverli aggiungendo di seguito.

remove_action (‘wp_head’, ‘wp_shortlink_wp_head’, 10, 0);

Disabilita gli incorporamenti

WordPress ha introdotto le funzionalità oEmbed in 4.4 che consente a qualsiasi sito di incorporare post di WordPress in remoto e sembra così.

Aggiungendo il seguente codice, impedirà ad altri di incorporare il tuo post sul blog e di disabilitare il caricamento del file JS correlato.

funzione disable_embed () {
wp_dequeue_script (‘wp-embed’);
}
add_action (‘wp_footer’, ‘disable_embed’);

Disabilita XML-RPC

È necessario utilizzare l’API di WordPress (XML-RPC) per pubblicare / modificare / eliminare un post, modificare / elencare i commenti, caricare il file? Anche con XML-RPC abilitato e non indurito correttamente può portare a DDoS & attacchi di forza bruta.

Se non è necessario, disattivarlo aggiungendo di seguito.

add_filter (‘xmlrpc_enabled’, ‘__return_false’);

Nascondi la versione di WordPress

Questo non aiuta nelle prestazioni, ma di più per mitigare la vulnerabilità della perdita di informazioni. Per impostazione predefinita, WordPress aggiunge il generatore di meta-nomi con i dettagli della versione che sono visibili nel codice sorgente e Intestazione HTTP.

Per rimuovere la versione di WP, aggiungi il codice seguente.

remove_action (‘wp_head’, ‘wp_generator’);

Rimuovi WLManifest Link

Usi il supporto per i tag con Windows Live Writer? In caso contrario rimuoverlo aggiungendo di seguito.

remove_action (‘wp_head’, ‘wlwmanifest_link’);

Rimuovi JQuery Migrate

WordPress ha aggiunto la migrazione di JQuery dalla versione 3.6. Ciò non è necessario se si utilizza l’ultima versione di JQuery e temi / plugin sono compatibili con esso. Per rimuovere jquery-migrate.min.js dal caricamento, aggiungi il codice seguente.

funzione deregister_qjuery () {
if (! is_admin ()) {
wp_deregister_script ( ‘jquery’);
}
}
add_action (‘wp_enqueue_scripts’, ‘deregister_qjuery’);

Disabilita Self Pingback

Non so perché hai bisogno dei dettagli di auto-pingback sul tuo post sul blog e so che non sono solo infastidito. Se lo sei anche tu, il codice qui sotto ti aiuterà.

funzione disable_pingback ( &$ links) {
foreach ($ collegamenti come $ l => $ link)
if (0 === strpos ($ link, get_option (‘home’)))
unset ($ link [$ l]);
}
add_action (‘pre_ping’, ‘disable_pingback’);

Disabilita o limita le revisioni post

Le revisioni dei post in WordPress non sono nuove e utili per ripristinare il post se blocco del browser o perdita della rete. Ma chiediti, quante volte è successo?

Per impostazione predefinita, WordPress salverà le revisioni per ogni bozza o pubblicato un post, e questo può gonfiare il database. Puoi scegliere di disabilitarlo completamente o limitare il numero di revisioni da salvare.

Aggiungi quanto segue nel file wp-config.php

Per disabilitare le revisioni post

define (‘WP_POST_REVISIONS’, false);

Per limitare il numero

Diciamo limite per mantenere un massimo di due revisioni

define (‘WP_POST_REVISIONS’, 2);

Nota: questo deve essere sopra la linea ABSPATH altrimenti non funzionerà.

Disabilita il battito cardiaco

WordPress utilizza l’API heartbeat per comunicare con un browser a un server chiamando frequentemente admin-ajax.php. Ciò potrebbe rallentare il tempo complessivo di caricamento della pagina e aumentare l’utilizzo della CPU se attivo hosting condiviso.

Se non hai l’obbligo di utilizzare l’API heartbeat, puoi disabilitarla aggiungendo di seguito.

add_action (‘init’, ‘stop_heartbeat’, 1);
funzione stop_heartbeat () {
wp_deregister_script ( ‘battito’);
}

Disabilita i dashboard sul front-end

I dashboard vengono utilizzati nella console di amministrazione e, se non li si utilizza per caricare le icone sul front-end, è possibile disabilitarlo. Aggiungendo di seguito, dashicons.min.css interromperà il caricamento sul front-end.

funzione wpdocs_dequeue_dashicon () {
if (current_user_can (‘update_core’)) {
ritorno;
}
wp_deregister_style ( ‘dashicons’);
}
add_action (‘wp_enqueue_scripts’, ‘wpdocs_dequeue_dashicon’);

Disabilitare il modulo di contatto 7 JS / CSS

Utilizzando Contact Form 7 e notato che i loro file CSS / JavaScript vengono caricati su ogni pagina? Bene, non sei solo.

La buona notizia è che puoi interrompere il caricamento con il codice seguente.

add_filter (‘wpcf7_load_js’, ‘__return_false’);
add_filter (‘wpcf7_load_css’, ‘__return_false’);

Conclusione

Sopra aiuterà a ridurre alcune richieste HTTP e le dimensioni complessive della pagina. Tutti i codici sono disponibili su Github. Se stai cercando un plug-in di cache e ottimizzazione delle prestazioni premium, dai un’occhiata WP Rocket.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map