Host virtuale in WebSphere e Guida alla configurazione – Spiegazione

Cos’è l’host virtuale e come configurare in WebSphere Application Server (WAS)?


Una delle primissime terminologie che ascolterai in WAS Deployment è un host virtuale. Molti di voi mi hanno chiesto dell’host virtuale e della guida alla configurazione, quindi qui ho spiegato di seguito.

  • Che cos’è un host virtuale?
  • Come creare / configurare?
  • Come modificare l’host virtuale nell’applicazione distribuita esistente?
  • Errori relativi all’host virtuale
  • Migliori pratiche

Quindi, cos’è un host virtuale?

Host virtuale significa consentire più URL (es. Esempio.com, esempio.net, esempio.biz, washost: 9443, 10.10.10.1:9060) su una singola applicazione tramite l’host virtuale associato. Può essere basato su IP o basato sul nome. La configurazione dell’host virtuale viene eseguita tramite la console di gestione WAS.

Utilizzando l’host virtuale, puoi anche definire i tipi MIME. Nell’installazione WAS predefinita, avrai due host virtuali admin_host & default_host, che è possibile utilizzare o che è possibile creare quello nuovo per l’applicazione. Diamo un’occhiata all’illustrazione seguente di un host virtuale.

virtual-host-era-flow

Quindi ora sai dell’host virtuale e il prossimo è creare & configuralo.

La creazione dell’host virtuale viene eseguita tramite la console di gestione WAS, situata in Ambiente >> Host virtuali. Creiamo uno e chiamiamolo – sample_hosts

  • Accedi alla console amministrativa WAS
  • Vai a Ambiente >> Host virtuali
  • Clicca su Nuovo

Puoi vedere due host virtuali integrati nell’elenco sopra di cui ho parlato sopra.

default-virtual-host-fu

  • Inserisci il nome – sample_hosts

new-virtual-host-fu

  • Clicca su OK

Quindi ora hai un nuovo host virtuale ed è tempo di configure esso.

Esistono due tipi di configurazione che è possibile eseguire ed entrambe le configurazioni si trovano all’interno dell’host virtuale in “Proprietà aggiuntive”.

Alias ​​host: qui è possibile inserire il nome e la porta DNS / Host / IP, che saranno autorizzati, per accedere all’applicazione utilizzando questo host virtuale.

  • Vai a Ambiente >> Host virtuali
  • Seleziona l’host virtuale dall’elenco
  • Fai clic su Alias ​​host
  • Clicca su Nuovo
  • Inserisci il nome host & Porta
  • Fare clic su OK e salvare / rivedere la configurazione ed ecco cosa ho creato

sample_hosts-virtual-host-fu

Tipi MIME: qui puoi aggiungere / creare / modificare i tipi MIME per la tua applicazione. Tuttavia, per impostazione predefinita WAS avrebbe creato più di 640+ tipi MIME che copriranno quasi ogni tipo di applicazione. Questo elenco predefinito viene creato quando si crea un host virtuale.

  • Vai a Ambiente >> Host virtuali
  • Seleziona l’host virtuale dall’elenco
  • Fai clic su Tipi MIME
  • Fai clic su Nuovo per crearne uno. Tuttavia, come ho già detto, molto probabilmente non è necessario creare, poiché quasi tutti i tipi di applicazione saranno coperti con elenchi predefiniti.

Quindi il prossimo è cambia host virtuale nell’applicazione distribuita

Potrebbe esserci uno scenario in cui devi separare l’host virtuale in base all’applicazione. Ecco come è possibile modificare l’host virtuale per qualsiasi applicazione.

  • Accedi alla console di gestione WAS
  • Vai alle applicazioni>> Applicazioni aziendali Websphere
  • Seleziona l’applicazione e fai clic su Host virtuali situati in Proprietà del modulo Web
  • Seleziona l’host virtuale desiderato e fai clic su OK

change-virtual-host-fu

  • Fai clic su Rivedi / Salva la configurazione. È necessario riavviare JVM per ottenere l’host virtuale riflesso.

Potresti essere interessato a sapere che la configurazione dell’host virtuale è archiviata virtualhosts.xml. La posizione potrebbe differire da ambiente a ambiente, quindi il modo migliore per trovare la posizione esatta di virtualhosts.xml è: –

In ambiente UNIX

trova / -name virtualhosts.xml

Tramite WAS Console

Quando si apportano modifiche nell’host virtuale, verrà richiesto di rivedere / salvare. Fai clic su Revisiona e ti mostrerà il percorso dei virtualhosts dove salverà la configurazione.

Ora è il momento di passare attraverso fama mondiale Errore WebSphere relativo all’host virtuale, che è probabilmente dovuto a non configurato o errata configurazione.

Errore relativo all’host virtuale

Un gruppo Web / host virtuale da gestire / test non è stato definito SRVE0255E: Un gruppo web / host virtuale da gestire localhost:8080 non è stato definito.

Se ricevi un errore superiore quando accedi all’applicazione, imparerai in pochi minuti come risolverlo.

Diamo un’occhiata attentamente all’errore. Ci sono due cose che devi guardare che ho evidenziato in rosso.

Primolocalhost non è stato definito

L’applicazione genera un errore perché localhost non esiste negli alias host di un rispettivo host virtuale. Quindi la soluzione rapida è aggiungere localhost nel tuo host virtuale.

Ciò potrebbe verificarsi anche quando si dispone di più host virtuali e l’applicazione è mappata su host virtuale errato. Quindi devi rivedere la configurazione e assicurarti che localhost esista nell’host virtuale richiesto.

Secondo8080 numero di porta

Il più delle volte configurerai l’host virtuale con URL e porta Http / https predefinita, che è 80 o 443. Tuttavia, se vuoi accedere direttamente all’applicazione (bypassando il server web) usando JVM e la porta devi inserire IP / Dettagli host e porta in alias host.

Quindi, per risolvere questo problema, devi assicurarti che localhost: 8080 sia aggiunto a un host virtuale, che è mappato sulla rispettiva applicazione.

Ultima sezione di questo articolo – Best practice per l’utilizzo di Virtual Host in ambiente WAS.

Ogni applicazione è unica e una configurazione potrebbe non funzionare bene in altre. Tuttavia, ci sono alcune regole che potresti seguire che mi hanno aiutato e spero anche tu.

  • Se si hanno più applicazioni in una singola cella, è possibile utilizzare un host virtuale separato per ciascuna o almeno per un gruppo di applicazioni.
  • Effettuare un backup della configurazione di WebSphere prima di apportare eventuali modifiche, quindi se qualcosa va storto è possibile ripristinare lo stato originale senza danni.
  • Riavvia la JVM mappata dopo aver apportato modifiche all’host virtuale in modo da riflettere la configurazione.
  • Propaga (se server Web gestito) & Generare il plug-in Web Server e riavviare Web Server per ottenere la configurazione riflessa.
  • Non inserire * negli alias host in quanto ciò significa che è consentito qualsiasi URL che potrebbe causare una falla nella sicurezza.

Spero che tu abbia la migliore comprensione di Virtual Host in IBM WebSphere Application Server ora. è tutto per oggi e spero che ti piaccia.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map