La migrazione da MySQL a MariaDB è facile!

Quando si tratta di database (relazionali), MySQL è stato un vincitore indiscusso.


Ma ora ha una seria concorrenza!

A differenza di altri confronti di database, quello di MySQL vs MariaDB ha un merito reale, oggettivo minimo. Sono quasi uguali (e qualche tempo fa erano uguali!), Hanno le stesse strutture di directory e sintassi e le stesse prestazioni.

Sì, dopo la versione 10 di MariaDB, le cose hanno iniziato a divergere più velocemente, ma anche il comando per eseguire MariaDB si chiama `mysql`!

Quindi, mentre sei qui per imparare a migrare da MySQL a MariaDB, penso che sarà molto interessante imparare da dove è nato questo improvviso concorrente. Se non conosci MariaDB, potresti prendere in considerazione l’idea di prenderlo corso online.

La storia dietro MariaDB

Senza avviare la modalità enciclopedia completa, lasciami esaminare i punti principali.

MySQL è stato inizialmente rilasciato nel 1995 da Michael Widenius per offrire un’alternativa a offerte restrittive e costose come Microsoft SQL Server o Oracle. E il resto, come si suol dire, se la storia: MySQL è diventato così popolare che abbastanza presto, gli sviluppatori hanno dimenticato che SQL e MySQL erano due cose diverse. Le stime variano, ma è giusto dire che MySQL comanda quasi il 45% del mercato del database al momento della scrittura.

Fonte: eversql.com

Per farla breve, MySQL è stata acquisita da Sun Microsystems, che a sua volta è stata acquisita da. . . Sì, Oracle. Di conseguenza, il più grande motore di database open source era ora di proprietà della società di database commerciale di maggior successo al mondo. Per i creatori originali di MySQL, questo era il campanello mortale per un motore di database usato e amato da milioni di persone.

Essi temuto che Oracle si preoccupava solo della sorprendente base di utenti di MySQL, ucciderebbe lentamente lo spirito del progetto, lo commercializzerebbe pesantemente.

Di conseguenza, ha chiamato un fork di MySQL in puro GPL MariaDB, è nato nel 2010.

Ora, dovresti migrare su MariaDB?

È difficile discutere in un modo o nell’altro e, per gli sviluppatori indipendenti, non fa differenza. Per quanto riguarda la popolarità, MariaDB non è ancora lontana da MySQL ma si sta facendo conoscere.

Ad esempio, le domande frequenti sull’installazione di WordPress menziona MySQL e MariaDB nello stesso respiro.

Per i team più grandi che lavorano su soluzioni a lungo termine, dipende da quanto si fidano di Oracle per mantenere intatti gli ideali originali di MySQL. È difficile dire che durante la notte faranno rispettare i termini delle licenze draconiane, ma non è nemmeno impensabile.

Combina questo con il fatto che MariaDB può innovare più velocemente e presto sarà incompatibile con MySQL a livello fondamentale, e c’è un buon caso per fare un passaggio. A parte questo, non importa al momento, e a parte alcune aziende paranoiche, gli utenti di MySQL stanno dove sono.

Come migrare da MySQL a MariaDB?

MySQL a MariaDB è una delle migrazioni più ridicolmente facili che tu abbia mai fatto in vita tua. Non c’è niente da fare e rimarrai pensando “Esatto ?!” dopo che è finita. In sostanza, tutto ciò che devi fare è:

  1. Assicurati che il gestore dei pacchetti abbia accesso a MariaDB.
  2. Ferma MySQL.
  3. Installa MariaDB

Sì è quello!

Ad esempio, se utilizzi Ubuntu 18.04, il primo passo è aggiungere i sorgenti MariaDB al tuo sistema in questo modo:

sudo apt-get install software-properties-common
sudo apt-key adv –recv-keys –keyserver hkp: //keyserver.ubuntu.com: 80 0xF1656F24C74CD1D8
sudo add-apt-repository ‘deb [arch = amd64, arm64, ppc64el] http://suro.ubaya.ac.id/mariadb/repo/10.3/ubuntu bionic main’
sudo apt-get update

Ora è il momento di fermare MySQL:

sudo service mysql stop

e quindi installare MariaDB, che verrà avviato al completamento:

apt installa mariadb-server

E il prossimo arriva. . . Niente!

Sì, è tutto: hai migrato con successo da MySQL a MariaDB. Lo so, è impossibile crederlo.

Voglio dire, sicuramente ci deve essere qualcosa di più che solo 2-3 comandi? Che dire del dumping e dell’importazione di database? Che dire degli utenti del database, delle password e dei privilegi? Che dire delle impostazioni di ottimizzazione (per amministratori DB)?

Onestamente, non c’è bisogno di nessuno di questi. MariaDB è un sostituto “drop-in” per MySQL. Ricorda che è solo un fork open source del progetto MySQL esistente, e quindi è necessariamente lo stesso. Come ho detto prima, le differenze aumenteranno con il passare del tempo, ma per ora non c’è niente da fare, oltre a fermare MySQL e installare MariaDB. ��

Se ancora non ci credi (cosa che ammiro!), Ti incoraggio a dirigere il funzionario documenti di migrazione, che fanno l’affermazione rassicurante:

Hai deciso di passare da MySQL a MariaDB, ma sei un po ‘nervoso. L’ultima cosa che vuoi è impantanarti in una bava di frattura. Non preoccuparti, perché MariaDB è progettato per essere un sostituto drop-in per MySQL. Dovresti essere in grado di installare MariaDB sul tuo server MySQL, quindi svolgere la tua attività senza problemi.

Spero che lo risolva. Non preoccuparti, ho migrato personalmente alcuni database MySQL senza alcun problema, quindi non c’è nulla da temere. ��

Infine, se ti trovi su una piattaforma diversa da Ubuntu 18.04, MariaDB ha un utile attrezzo che può generare i comandi necessari per te solo per copiare e incollare.

Prima di chiudere questo articolo, un avvertimento: eseguire un backup dei file di dati MySQL prima di eseguire un aggiornamento.

Altrettanto importante, conduci una ricerca approfondita sulla compatibilità della versione di MariaDB che stai installando se stai utilizzando alcuni strumenti di terze parti pre-costruiti (come Magento, Drupal, ecc.).

TAGS:

  • Banca dati

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map