10 strumenti Linux da sapere come amministratore di sistema

Prima o poi, tutti gli amministratori di sistema devono affrontare la sfida dell’amministrazione dei server.


E gli strumenti arrivano per salvare la vita del sysadmin.

Come amministratore di sistema, non lavori sul sistema operativo principale (Linux o Windows) ma ti occupi anche di ciò che è ospitato su di essi. Potrebbe essere un database, un server applicazioni, un server Web, applicazioni di messaggistica, memorizzazione nella cache, ecc. I seguenti strumenti dovrebbero aiutarti in molti modi.

Zenmap

Quando è necessario scoprire problemi relativi alla rete, Zenmap verrà in soccorso. Non è uno strumento che utilizzerai quotidianamente per amministrare il tuo sistema, ma si rivelerà prezioso quando si presenterà la necessità di scansionare la rete per risolvere i problemi.

È un front-end per lo scanner di rete Nmap che funziona non solo su Linux ma anche su Windows, BSD, altre versioni di Unix e macOS. Oltre alla scansione in rete, Zenmap può essere utilizzato per i test di penetrazione e la scansione delle porte, da parte di amministratori di sistema esperti o principianti.

Zenmap è in grado di memorizzare profili, che sicuramente è uno dei suoi punti di forza. Questi profili possono essere riutilizzati per scansioni successive.

Webmin

Questo Lo strumento one-stop-shop offre un’interfaccia basata sul Web per la gestione di ogni aspetto di un server Linux. Dalla condivisione di file a DNS, al server Web Apache e vari database. Se hai bisogno di qualcosa che non è incluso nel pacchetto predefinito, puoi sceglierne uno da un vasto catalogo di moduli di terze parti che offrono funzionalità aggiuntive.

Devi solo scaricare l’ultima versione e copiarla nella cartella principale del server. Successivamente, esegui semplicemente il comando: dpkg -i webmin_ (versione) .deb. E questo è tutto.

cabina di pilotaggio

cabina di pilotaggio è un altro strumento di amministrazione del server. Si distingue per essere “adatto ai principianti”: è facile da usare, leggero e semplice, ma molto potente. Offre una GUI basata sul Web che facilita le attività di amministrazione dell’archiviazione, l’avvio / arresto del servizio, l’ispezione del giornale e la gestione delle impostazioni multi-server.

Lo strumento è stato creato per Red Hat, ma funziona su molte distribuzioni di server Linux, oltre a Red Hat Enterprise Linux (RHEL): Fedora, Arch Linux, Ubuntu, CentOS, tra gli altri.

La procedura di installazione varia per ogni distribuzione. In alcune distribuzioni, come Fedora, CentOS e RHEL, Cockpit può essere trovato nei repository ufficiali. In altri, come Debian, Ubuntu e Linux Mint, puoi installare Cockpit dal suo PPA ufficiale.

cPanel

cPanel è uno strumento di amministrazione basato sul Web che ti consente di configurare e gestire siti e servizi tuoi e dei tuoi clienti. Copre quasi tutto ciò che puoi immaginare, inclusi posta, domini, database, file e altro. Non è gratuito ma è di gran lunga l’opzione preferita per il web hosting perché aiuta a ridurre i costi e gli sforzi nella gestione degli utenti e nella manutenzione del server.

Ciò che gli amministratori di sistema e gli host web amano di cPanel è che ha tutto in un unico posto, ed è molto facile aggiungere domini e creare account di posta elettronica.

Shorewall

Questo lo strumento aggiunge uno strato di astrazione per ottenere una configurazione di livello superiore di Netfilter. Shorewall legge i file di configurazione e configura Netfilter nel kernel Linux, con il supporto dei programmi di utilità ip, tc, iptables e iptables-restore. Il vantaggio dell’utilizzo di Shorewall è che divide le interfacce in zone, assegnando diversi livelli di accesso a ciascuna.

Consente all’utente di operare su gruppi di computer collegati all’interfaccia, invece di lavorare su gruppi di indirizzi. Gli utenti possono distribuire facilmente criteri diversi per ciascuna zona.

Nagios

Questo lo strumento di monitoraggio della rete open source è stato lanciato nel 2002 con il nome NetSaint. Da allora, Nagios ha fatto molta strada, premiandosi per la sua ottima reputazione nel monitoraggio di server e dispositivi di rete. Funziona bene quando viene assegnato il compito di monitorare un ambiente con molti protocolli di base. Nagios fornisce anche una base per altre utility di monitoraggio, come Naemon, Icinga e OP5.

Nagios è stato fantastico documentazione per te per iniziare.

phpMyAdmin

Per coloro che devono anche occuparsi della manutenzione del database, phpMyAdmin è uno strumento classico e molto popolare. Il motivo principale della sua popolarità è forse la sua portabilità. phpMyAdmin viene eseguito in un browser Web, il che significa che è possibile utilizzarlo da qualsiasi dispositivo, anche da uno smartphone. Un altro motivo è che copre tutte le funzioni necessarie per gestire il database e praticamente non devi sapere come scrivere query in SQL per farlo.

Fantoccio

Per gestire il numero crescente di server che girano su una rete aziendale, come amministratore Linux, avrai bisogno degli strumenti migliori per eseguire l’orchestrazione e la gestione della configurazione. Uno di questi strumenti è Fantoccio, completo quando si prendono in considerazione interfacce utente, moduli e azioni disponibili.

Puppet non solo ti mostra l’intero quadro dell’ecosistema di server Linux, ma include anche quasi tutti gli altri sistemi operativi che potrebbero funzionare nella rete, offrendoti una visione approfondita di ciascuno. L’installazione è semplice.

MySQL Workbench

Per quelli di voi che hanno bisogno di gestire i database MySQL ma non amano le GUI basate sul Web, sentirsi più a proprio agio con le app con finestre tradizionali, quindi MySQL Workbench è il tuo strumento. Il lato positivo di questa app è che si installa molto semplice e ha un’interfaccia grafica facile da usare, raggruppando tutte le attività di MySQL che potresti aver bisogno di eseguire.

Offre alcune chicche interessanti, come undo / redo illimitate, connessioni multiple MySQL e modellazione visiva di dati e schema. Può anche essere automatizzato tramite scripting ed esteso tramite plugin. L’unico inconveniente di MySQL Workbench è che, a differenza di phpMyAdmin, per padroneggiarlo è necessario approfondire conoscenza di SQL.

Nmap

Gli amministratori di rete hanno molte opzioni quando devono scegliere uno strumento di monitoraggio in grado di eseguire il mapping di rete e la scansione delle porte. Tra questi, lo standard di fatto è Nmap, grazie alla sua combinazione di usabilità e versatilità. Gli amministratori di rete lo usano per il rilevamento della rete e il rilevamento delle vulnerabilità. Può scansionare tutti gli host disponibili nella rete, facendo un elenco di tutti i servizi che forniscono.

In questo modo, l’amministratore può trovare porte aperte e adottare le misure appropriate per ridurre i rischi per la sicurezza.


Gli utenti di Nmap concordano sul fatto che si adatta bene a qualsiasi ambiente in cui è richiesta l’identificazione degli endpoint o la scansione delle vulnerabilità. Tuttavia, è necessario un certo livello di esperienza interpretare correttamente il suo output.

Solo la punta dell’iceberg

La bellezza di Linux sta nel fatto che, essendo open-source, ci sono migliaia di sviluppatori là fuori desiderosi di inventare una nuova utility che li renderà eroi per tutti gli amministratori di sistema. Le utility che abbiamo menzionato qui sono solo alcune delle tante disponibili. Complessivamente, tuttavia, comprendono una serie di elementi che sicuramente faranno parte della cassetta degli attrezzi di ogni amministratore di sistema, indipendentemente dal suo stile di lavoro.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map