Come iniziare con MongoDB e NodeJS?

Non sai come usare MongoDB con NodeJS? Non ti preoccupare; questa guida ti aiuterà.


Introduzione a NodeJS

Nell’articolo precedente, ho trattato in dettaglio i passaggi per iniziare con MongoDB. Gli articoli descrivono in dettaglio il processo di installazione e le terminologie che utilizziamo in MongoDB.

NodeJS è una popolare tecnologia back-end basata su Javascript che funziona con il motore JavaScript V8 di Google Chrome. NodeJS è diventato estremamente popolare come linguaggio back-end grazie al ridotto sovraccarico di richieste e alla libertà di codifica in Javascript.

Essendo un framework basato su JavaScript, consente agli esperti di sviluppo front-end di iniziare facilmente con il back-end NodeJS.

In questa sezione viene fornita una breve descrizione della configurazione di un ambiente NodeJS e scrivendo il tuo primo codice NodeJS.

L’installazione di NodeJS è piuttosto semplice.

Per installare NodeJS, vai su download pagina sul sito NodeJS. Scarica la configurazione corrispondente al tuo sistema operativo. Eseguendo l’installazione, ti guida attraverso un’installazione guidata di facile comprensione.

Assicurarsi di installare Node Package Manager (NPM) insieme all’installazione di Node. Una volta completata l’installazione, è possibile verificare l’installazione utilizzando il comando seguente.

$ node -v
v8.11.1

Una volta installato il nodo, creiamo un semplice file Javascript ed eseguirlo con Nodo.

Crea un file index.js in una directory a tua scelta e aggiungi il seguente codice in essa.

console.log (‘Questa è la mia prima applicazione nodo’);
lascia a = 5;
let b = 10;
console.log ( ‘a + b =’ + (a + b));

Dopo aver salvato il file, apri il Terminale o il prompt dei comandi. Passare alla directory in cui è stato salvato il file ed eseguire il comando come mostrato di seguito.

$ node index.js

Il motore del nodo esegue il codice nel file e genera le relative istruzioni nel terminale. L’output del comando precedente sarà come mostrato di seguito.

Questa è la mia prima applicazione nodo
a + b = 15

Installazione del plug-in NodeJS per MongoDB

Ora che hai installato il database e il back-end del nodo, procediamo con la creazione di un semplice progetto NodeJS in grado di inserire e recuperare i dati dal database.

In NodeJS, quasi tutte le attività sono rese semplici dai plugin disponibili. Simile ai driver di database in Java, il plugin MongoDB in NodeJS aiuta a comunicare con il database con comandi più semplici.

Node Package Manager (NPM) è un plug-in utilizzato per installare numerosi plug-in NodeJS con un singolo comando.

Per iniziare, crea una directory pratica e inizializzala per un progetto nodo usando i comandi seguenti.

Nota: Sebbene ci siano numerosi IDE disponibili per NodeJS, ho scoperto Microsoft Visual Code per essere il più user-friendly. Sentiti libero di scaricarlo per semplificare il processo.

$ npm init
.
.
.

Premere ^ C in qualsiasi momento per uscire.
nome del pacchetto: (node_practice)
versione: (1.0.0)
descrizione: nodo da JS a Mongo DB
punto di ingresso: (index.js)
comando di prova:
repository git:
parole chiave:
autore:
licenza: (ISC)
Per scrivere a /Users/abhishekkothari/Desktop/node_practice/package.json:

{
"nome": "node_practice",
"versione": "1.0.0",
"descrizione": "Nodo da JS a Mongo DB ",
"principale": "index.js",
"script": {
"test": "eco \"Errore: nessun test specificato \" && uscita 1"
},
"autore": "",
"licenza": "È C"
}

Va bene? (sì)

Pertanto, la cartella è inizializzata e ora contiene a package.json file.

Questo file package.json contiene i dettagli dei plugin che verrebbero installati nella directory.

Per installare il plugin MongoDB per NodeJS, digitare il comando seguente.

$ npm install –save mongodb

Questo comando installa il plug-in node_modules directory insieme alle dipendenze necessarie. Il flag –save assicura che il plugin sia aggiunto all’elenco delle dipendenze in package.json come mostrato di seguito.

"dipendenze": {
"MongoDB": "^ 3.0.10"
}

Collegamento e inserimento del primo documento

Una volta installato il plug-in necessario, è tempo di inserire il nostro primo documento. Il documento in MongoDB è un singolo record inserito in una delle tabelle nel database.

Per iniziare, avvia il servizio MongoDB usando il comando seguente.

$ ./mongod –dbpath =

Nel caso di Windows, utilizzare il comando seguente.

> "C: \ Programmi \ MongoDB \ Server \ 3.6 \ bin \ mongod.exe"

A partire dal nostro primo codice nodeJS per connetterci al database. Creare un file index.js per iniziare. Aggiungi il codice qui sotto nel file.

var mongo = request (‘mongodb’)
var MongoClient = require (‘mongodb’). MongoClient;

var url = "MongoDB: // localhost: 27017 / newdb";

MongoClient.connect (url,
funzione (err, db) {
if (err) lancia err;
console.log ("Database collegato!");
db.Close ();
});

Qui newdb è il nome del database in cui si desidera inserire i dati. È simile a uno schema in MySQL.

Tuttavia, la differenza nel caso di MongoDB è che se non hai creato un database, il plugin lo crea per te. Per inserire il primo documento, aggiorna index.js per riflettere il codice seguente.

var mongo = request (‘mongodb’)
var MongoClient = require (‘mongodb’). MongoClient;

var url = "MongoDB: // localhost: 27017 / newdb";

MongoClient.connect (url,
funzione (err, db) {
if (err) lancia err;
console.log ("Database collegato!");
var dbo = db.db ("newdb");
dbo.collection ("studenti") .InsertOne ({"nome":"Abhishek","votazione": 100}, funzione (err, res) {
if (err) lancia err;
console.log ("1 documento inserito");
db.Close ();
});
});

Per risparmiare lo sforzo di rieseguire il file ogni volta, è possibile scegliere di installare un plug-in nodemon. Nodemon controlla eventuali modifiche ai file e esegue nuovamente il file automaticamente in caso di modifica.

Per installare nodemon, utilizzare il comando npm npm install -g nodemon.

L’opzione -g installa nodemon a livello globale. Pertanto, sarebbe disponibile per l’uso in ogni futuro progetto di nodo.

Avviare nodemon utilizzando il semplice comando nodemon.

Se tutto va bene, il primo documento verrebbe inserito nella raccolta denominata studenti. Come avrai notato, non è necessario creare prima la tabella.

La tabella viene creata automaticamente quando si inserisce il primo documento in essa.

Inserimento di più documenti

MongoDB funziona su stringhe JSON. Quindi, inserire più documenti su MongoDB è abbastanza semplice. Tutto quello che dovresti fare è passare un array JSON alla giusta funzione per inserire più documenti.

Aggiorniamo il codice per inserire più documenti.

var mongo = request (‘mongodb’)
var MongoClient = require (‘mongodb’). MongoClient;
var url = "MongoDB: // localhost: 27017 / newdb";
MongoClient.connect (url,
funzione (err, db) {
if (err) throwerr;
console.log ("Database collegato!");
vardbo = db.db ("newdb");
dbo.collection ("studenti") .InsertMany ([{"nome":"John","votazione": 90}, {"nome":"Tim","votazione": 80}], funzione (err, res) {
if (err) throwerr;
console.log ("Documenti inseriti");
db.Close ();
});
});

Come si può notare, ci sono due modifiche nel codice. La funzione cambia in insertMany e il primo argomento è ora un array JSON. Pertanto, i documenti passati come array JSON verranno inseriti in esso.

Visualizza, filtra ed elimina i record

Visualizza i record

Simile alla funzione insert per l’inserimento di un documento, la funzione view records accetta anche il filtro basato su JSON.

Per visualizzare tutti i record dalla tabella degli studenti, eseguire il codice seguente.

var mongo = request (‘mongodb’)
var MongoClient = require (‘mongodb’). MongoClient;

var url = "MongoDB: // localhost: 27017 / newdb";

MongoClient.connect (url,
funzione (err, db) {
if (err) lancia err;
console.log ("Database collegato!");
var dbo = db.db ("newdb");
var results = dbo.collection ("studenti").trova({});
results.forEach (riga => {
console.log (riga);
});
});

La chiamata di funzione find ({}) accetta un JSON vuoto e quindi restituisce tutti i documenti disponibili nel database. L’output per il codice sopra sarà simile a quello mostrato sotto.

Database collegato!
{_id: 5b1a1d323c5f4617b1263e49, nome: ‘Abhishek’, segni: 100}
{_id: 5b1a20afb57cd517da966113, nome: “John”, segni: 90}
{_id: 5b1a20afb57cd517da966114, nome: “Tim”, segni: 80}

Filtra i record

Per filtrare i record, tutto ciò che devi fare è passare gli attributi del filtro come JSON nella funzione find ({}) sopra. Il codice sarà simile a quello mostrato di seguito.

var mongo = request (‘mongodb’)
var MongoClient = require (‘mongodb’). MongoClient;

var url = "MongoDB: // localhost: 27017 / newdb";

MongoClient.connect (url,
funzione (err, db) {
if (err) lancia err;
console.log ("Database collegato!");
var dbo = db.db ("newdb");
var results = dbo.collection ("studenti") .find ({marchi: 90});
results.forEach (riga => {
console.log (riga);
});
});

Qui, abbiamo filtrato i record con segni pari a 90. L’output per il codice sopra sarà simile a quello mostrato di seguito.

Database collegato!
{_id: 5b1a20afb57cd517da966113, nome: “John”, segni: 90}

Per ulteriori informazioni sulle stringhe di filtro, è possibile visitare questo link.

Elimina i record

Infine, è tempo di eliminare i record. L’operazione di eliminazione in MongoDB utilizzando NodeJS è simile alla ricerca di una riga.

I criteri devono essere forniti utilizzando JSON che segue il modello di criteri della stringa di filtro. Di seguito è mostrato un codice di esempio per eliminare il record con segni = 90.

var mongo = request (‘mongodb’)
var MongoClient = require (‘mongodb’). MongoClient;

var url = "MongoDB: // localhost: 27017 / newdb";

MongoClient.connect (url,
funzione (err, db) {
if (err) lancia err;
console.log ("Database collegato!");
var dbo = db.db ("newdb");
dbo.collection ("studenti") .Remove ({marchi: 90});
var results = dbo.collection ("studenti") .find ({marchi: 90});
if (! results.count == 0) {
console.log (‘Nessun record trovato’);
}
results.forEach (riga => {
console.log (riga);
});
});

Il codice sopra cancella i record con mark = 90 e quindi controlla se i record esistono o meno.

Il codice sopra riportato fornisce un output simile a quello mostrato di seguito:

Database collegato!
Nessun record trovato

Spero che questo ti dia un’idea sull’uso di MongoDB con l’applicazione Node.js. Potresti anche essere interessato a saperne di più su frequentando questo corso online.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map