Ciò che rende i chatbot più umani

I chatbot hanno recentemente guadagnato popolarità nel mondo online e sono davvero una creazione che vale la pena provare. Sempre più aziende affrontano la sfida di creare relazioni e legami salutari con i clienti online.


Non è più sufficiente per rendere visibile la tua attività sul Web e fare affidamento su alcuni annunci per fare il lavoro per te.

Oggi visitatori e clienti sono sempre più attivi, richiedono più risposte e richiedono più ricerche prima di effettuare un acquisto. Indipendentemente dalla sfera aziendale, è molto probabile che i proprietari di attività online abbiano incontrato la sfida di garantire che la loro azienda possa comunicare con clienti o potenziali clienti 27/7.

Ed è qui che arrivano i chatbot per salvare la giornata!

Quali sono?

Con il mondo digitale che prende una parte più significativa della nostra vita ogni giorno, le aspettative sono che entro il 2020 sarà gestita l’85% delle interazioni La popolarità dei chatbot è già stata osservata, con alcune aziende in diversi settori che implementano la tecnologia.

Per semplificare la natura dei chatbot, in termini di base si tratta di programmi per computer creati per simulare una conversazione con utenti umani sul Web. Lo scopo principale dell’implementazione di un chatbot è automatizzare l’assistenza clienti e fornire risposte alle domande tutto il giorno, tutti i giorni, senza la necessità di assumere dipendenti per svolgere l’attività.

Il ruolo dei chatbot non finisce qui perché sono anche in grado di raccogliere informazioni, fornire assistenza per attività come l’organizzazione di riunioni e la riduzione dei costi per le aziende.

Chatbots che subentra

Gli esempi di come questo strumento di intelligenza artificiale può aiutare sono infiniti. I negozi al dettaglio possono utilizzare un chatbot per promozioni, ristoranti per effettuare ordini online, esperti di marketing per ottenere risposte dalle campagne o persino raccogliere dati sui livelli di soddisfazione dei clienti.

Possono anche essere utilizzati da un’azienda come scritti per raccogliere dati sui requisiti per la modifica o la creazione di contenuti. Un chatbot può essere programmato per utilizzare qualsiasi informazione tu desideri e quindi può servire in una certa misura a sostituire un essere umano.

Naturalmente, le sue capacità hanno dei limiti e un chatbot non è ancora in grado di sostituire completamente il contatto umano che è una parte inevitabile del processo di costruzione delle relazioni con i clienti.

Rendere un Chatbot più umano

Per quanto un chatbot possa essere, sia per i consumatori che per le imprese, resta il fatto che sono sostenuti artificialmente e non possono essere paragonati all’intelligenza e alla comunicazione umana, che implicano emozioni e altre capacità, sconosciute alle macchine o alla tecnologia.

Aspetti della comunicazione umana come l’umorismo o la simpatia non sono solo cruciali nel contatto regolare, ma possono essere produttori di accordi o interruttori quando si trasforma un lead in un cliente o si aiuta un cliente fedele con il suo prossimo acquisto.

Ci sono alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a far sembrare un chatbot più umano e quindi ad aumentare le possibilità di relazionarti meglio con i tuoi clienti o utenti, stabilendo un maggior grado di fiducia e, in definitiva, costruendo una relazione solida e salutare.

Costruire risposte emotive

La tecnologia oggi è ancora resistente nel capire come mostrare le emozioni attraverso l’intelligenza artificiale. Tuttavia, l’entusiasmo è una delle basi fondamentali del contatto umano e fornirlo ai clienti aumenterà senza dubbio le possibilità di relazionarsi meglio e aiutare gli utenti a comprendere la tua attività e ottenere il massimo dai tuoi prodotti o servizi.

La buona notizia è che i chatbot possono essere programmati per rilevare diverse emozioni crittografate nel messaggio di un utente e reagire con l’icona emoji necessaria, dimostrando che si riferisce ai sentimenti e agli impulsi dell’utente.

Immagina quanto sarebbe bello se un utente inviasse un messaggio condividendo quanto fosse triste che il suo prodotto preferito della tua attività fosse esaurito e le tue risposte chatbot con una triste emoji e una parola come “Mi dispiace, mi sarebbe piaciuto per farti sorridere oggi! ”.

Tale risposta scatena sensazioni di connessione umana ed è probabile che continui a far tornare i visitatori della tua azienda.

Rendi il tuo bot più fresco

Per rendere un chatbot meno programmato e più umano, è fondamentale che il loro pool di informazioni sia vario e abbiano accesso a più opzioni da utilizzare come risposte.

Anche dettagli come le risposte “okay” possono essere personalizzati per sembrare più umani includendo alcune opzioni che un chatbot può usare in tali scenari.

Ad esempio, rendere le cose un po ‘più divertenti con opzioni come “okay”, “capito”, “roger that” o “aye aye capitan” creerà più di un tocco umano nella conversazione.

Certo, è essenziale pensare al tono della tua attività e sincronizzare il linguaggio chatbot con esso.

Uso della voce

Va bene, questa è probabilmente una delle prime cose che vince o perde l’utente. Questo dettaglio è più importante nei casi in cui i chatbot usano l’audio per i messaggi ma possono essere applicati alla parola scritta e al tono della voce. Immagina la differenza nell’esperienza utente tra comunicare con un chatbot con una voce robotica rispetto a una voce umana.

Se vuoi rendere il tuo chatbot più simile a un amico piuttosto che a una macchina codificata per fornire risultati, è una buona idea usare una voce umana reale per una risposta.

Creare personalità

Un’altra parte essenziale del contatto umano è l’insieme diversificato di personalità che portiamo ciascuno. In base alla natura della tua azienda, sarebbe utile stabilire un determinato personaggio codificato nel tuo chatbot nel modo in cui risponde, scherza, risponde o fornisce altre informazioni.

Allega determinati stati d’animo alle risposte del chatbot in base alle informazioni dell’utente rilevate per garantire che il tuo chatbot sia più adeguato e divertente con cui parlare.

Sebbene la natura umana non possa ancora essere completamente imitata dall’intelligenza artificiale, questi pochi suggerimenti renderanno senza dubbio il suono del tuo chatbot e si sentiranno più umani, aumentando la fiducia e l’affidabilità degli utenti e potenzialmente massimizzando le vendite e i profitti per la tua attività.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map