11 Piattaforme e strumenti di Internet of Things (IoT) Open Source

Alcuni dei migliori strumenti e piattaforme IoT per la raccolta, l’elaborazione, la visualizzazione e la gestione dei dati.


Le piattaforme e gli strumenti IoT sono considerati il ​​componente più significativo dell’ecosistema IoT. Qualsiasi dispositivo IoT consente di connettersi ad altri dispositivi e applicazioni IoT per trasmettere informazioni utilizzando protocolli Internet standard. Le piattaforme IoT colmano il divario tra i sensori del dispositivo e le reti di dati. Le piattaforme IoT collegano i dati al sistema di sensori e forniscono approfondimenti utilizzando le applicazioni di back-end per creare un senso dell’abbondanza di dati sviluppati dai numerosi sensori.

Il Internet delle cose (IoT) è il futuro della tecnologia che aiuta l’intelligenza artificiale (AI) a regolare e comprendere le cose in un modo considerevolmente più forte.

Abbiamo raccolto un mix di piattaforme e strumenti IoT più noti che ti aiutano a sviluppare i progetti IoT in modo organizzato.

Zetta

Zetta è una piattaforma IoT basata su API basata su Node.js. È considerato un toolkit completo per creare API HTTP per dispositivi. Zetta combina API REST, WebSocket per creare applicazioni ad alta intensità di dati e in tempo reale. Di seguito sono riportate alcune caratteristiche degne di nota.

  • Può funzionare su cloud, PC o persino su schede di sviluppo modeste.
  • Interfaccia semplice e programmazione necessaria per controllare sensori, attuatori e controller.
  • Consente agli sviluppatori di assemblare app per smartphone, app per dispositivi e app cloud.
  • È sviluppato per applicazioni ad alta intensità di dati e in tempo reale.
  • Trasforma qualsiasi macchina in un’API.

Arduino

Se stai cercando di creare un computer in grado di percepire ed esercitare un maggiore controllo sul mondo reale quando è collegato al tuo normale computer autonomo, allora Arduino può essere la tua saggia preferenza.

Offrendo una miscela appropriata di hardware e software IoT, Arduino è una piattaforma IoT di semplice utilizzo. Funziona attraverso una serie di specifiche hardware che possono essere fornite all’elettronica interattiva. Il software di Arduino rientra nel piano del linguaggio di programmazione Arduino e Integrated Development Environment (IDE).

Node-RED

Node-RED è uno strumento visivo per allineare l’Internet of Things, ovvero collegare i dispositivi hardware, le API e i servizi online in nuovi modi. Costruito su Node.js, Node-RED si definisce come “un mezzo visivo per collegare Internet delle cose”.

Fornisce agli sviluppatori la connessione di dispositivi, servizi e API mediante un editor di flusso basato su browser. Può funzionare su Raspberry Pi e ulteriori 60.000 moduli sono accessibili per aumentare le sue strutture.

svolazzare

svolazzare è un core di processore programmabile per progetti di elettronica, progettato per studenti e ingegneri. Il successo di Flutter è che è a lungo raggio. Questa scheda basata su Arduino include un trasmettitore wireless che può mostrare fino a oltre mezzo miglio. Inoltre, non è necessario un router; le schede svolazzanti possono interagire rapidamente tra loro.

È costituito dalla crittografia AES a 256 bit ed è semplice da usare. Alcune delle altre funzionalità sono di seguito.

  • Prestazioni veloci
  • Interfaccia utente espressiva e flessibile
  • Performance nativa
  • Finitura visiva e funzionalità dei widget esistenti.

M2MLabs Mainspring

M2MLabs Mainspring è un framework applicativo per lo sviluppo di applicazioni machine to machine (M2M) come il controllo remoto, l’amministrazione della flotta o il terminale intelligente. Le sue strutture comprendono la progettazione flessibile di dispositivi, la struttura dei dispositivi, la connessione tra macchine e applicazioni, la convalida e la normalizzazione dei dati, il repository di dati a lungo termine e le funzioni di recupero dei dati.

È basato su Java e sul database NoSQL di Apache Cassandra. Le applicazioni M2M possono essere modellate in poche ore anziché settimane e successivamente passate a un ambiente di esecuzione ad alte prestazioni realizzato su un server J2EE standard e sul database Apache Cassandra altamente scalabile.

ThingsBoard

ThingsBoard è per la raccolta, l’elaborazione, la visualizzazione e la gestione dei dati dei dispositivi. Sostiene tutti i protocolli IoT standard come CoAP, MQTT e HTTP con la stessa rapidità delle implementazioni cloud e on-premise. Crea flussi di lavoro basati su eventi del ciclo di vita del progetto, eventi API REST, richieste RPC.

Diamo un’occhiata alle seguenti funzioni di ThigsBoard.

  • Una piattaforma stabile che combina scalabilità, produzione e tolleranza agli errori.
  • Facile controllo di tutti i dispositivi collegati in un sistema eccezionalmente sicuro
  • Trasforma e normalizza gli ingressi del dispositivo e facilita gli allarmi per la generazione di avvisi su tutti gli eventi di telemetria, ripristini e inattività.
  • Abilita le funzionalità specifiche dello stato d’uso utilizzando gruppi di regole personalizzabili.
  • Gestisce milioni di dispositivi contemporaneamente.
  • Nessun singolo momento di errore, poiché ogni nodo nel bundle è esatto.
  • Installazioni multi-tenant pronte all’uso.
  • Trenta widget di dashboard altamente personalizzati per un accesso utente di successo.

Kinoma

Kinoma, una piattaforma di prototipazione hardware Marvell Semiconductor, coinvolge tre diversi progetti open source. Kimona Create è un kit di costruzione fai-da-te per la prototipazione di dispositivi elettronici. Kimona Studio è l’ambiente di sviluppo che funziona con Set up e Kinoma Platform Runtime. Kimona Connect è un’app iOS e Android gratuita che collega smartphone e stand con dispositivi IoT.

Piattaforma Kaa IoT

Kaa è una piattaforma middleware multiuso pronta per la produzione per stabilire soluzioni IoT end-to-end, applicazioni connesse e dispositivi intelligenti. Fornisce un modo completo per eseguire comunicazioni efficaci, gestire e capacità di interoperabilità in dispositivi connessi e intelligenti.

Si monta da piccole startup a una grande impresa e contiene modelli di implementazione avanzati per soluzioni IoT multi-cloud. Si basa principalmente su microservizi flessibili e si adatta prontamente a qualsiasi esigenza e applicazione – alcune altre funzionalità come di seguito.

  • Facilita l’interoperabilità tra dispositivi.
  • Esegue il controllo dei dispositivi in ​​tempo reale, il provisioning dei dispositivi remoti e la struttura.
  • Crea servizi cloud per prodotti intelligenti
  • È costituito da sistemi di avviso basati su argomenti per fornire agli utenti finali la consegna di messaggi di qualsiasi formato predefinito agli endpoint sottoscritti.
  • Eseguire il monitoraggio del dispositivo in tempo reale
  • Gestisci una quantità infinita di dispositivi collegati
  • Raccogliere e analizzare i dati del sensore

SiteWhere

SiteWhere la piattaforma offre l’ingestione, il repository, l’elaborazione e l’assimilazione degli input del dispositivo. Funziona su Apache Tomcat e fornisce implementazioni MongoDB e HBase altamente ottimizzate. Puoi distribuire SiteWhere su piattaforme cloud come AWS, Azure, GCP o locale. Supporta anche il provisioning dei cluster Kubernetes.

Le seguenti sono alcune delle altre funzionalità.

  • Esegui qualsiasi stima delle applicazioni IoT su una singola istanza di SiteWhere
  • Spring porta il framework di configurazione di root
  • Aggiungi widget tramite autoregistrazione, servizi REST o in batch
  • InfluxDB per la memorizzazione dei dati degli eventi
  • Collega i dispositivi con MQTT, Stomp, AMQP e altri protocolli
  • Integra framework di integrazione di terze parti
  • Eclipse Californium per la messaggistica CoAP
  • HBase per il datastore non relazionale
  • Grafana per visualizzare i dati di SiteWhere

DSA

Architettura dei servizi distribuiti (DSA) serve per implementare la comunicazione, la logica e gli sforzi tra dispositivi, ad ogni giro dell’infrastruttura IoT. Consente la cooperazione tra dispositivi in ​​modo distribuito e imposta un ingegnere di rete per condividere funzionalità tra sistemi di elaborazione discreti.

È possibile gestire gli attributi del nodo, le autorizzazioni e i collegamenti da DSLink.

Thinger

Thinger.io fornisce una base cloud scalabile per il collegamento di dispositivi. Puoi gestirli rapidamente eseguendo la console di amministrazione o combinandoli nella logica del progetto utilizzando la loro API REST. Supporta tutti i tipi di schede hacker come Raspberry Pi, Intel Edison, ESP8266.

Thinger può essere integrato con IFTT e fornisce dati in tempo reale su una bellissima dashboard.

Conclusione

Viviamo in un mondo in cui tutto è connesso a Internet, che genererà dati e informazioni che possono essere utilizzati, analizzati e, naturalmente, sfruttati per sfruttare maggiormente le risorse della competitività delle imprese e delle città. Quindi, se vuoi che la tua azienda tragga vantaggio da questo impatto e da come tutti vivono il mondo che li circonda, allora dovresti concentrare i tuoi sviluppi sulla creazione di “applicazioni connesse”.

Se sei uno sviluppatore e sei interessato a creare l’IoT da zero, dai un’occhiata a questo corso brillante di Junaid Ahmed.

TAGS:

  • Open Source

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map