6 Suggerimenti essenziali per la sicurezza per proteggere il tuo sito PHP dagli hacker

Il tuo sito PHP è stato lanciato. Congratulazioni! Ma aspetta … ti sei preso cura di un indispensabile rafforzamento della sicurezza?


PHP è un linguaggio di programmazione back-end leggero ma molto potente. Alimenta circa l’80% delle applicazioni Web globali, rendendolo una delle lingue più comunemente usate nel mondo dello sviluppo.

Il motivo della sua popolarità e del suo ampio utilizzo è la sua struttura di codifica semplice e le sue funzioni di facile utilizzo. Ci sono molti CMS e framework costruiti su PHP e migliaia di sviluppatori noti da tutto il mondo fanno parte regolarmente della sua comunità.

Un ottimo esempio è WordPress.

Quando le applicazioni PHP vengono distribuite su server live, potrebbero verificarsi diversi casi di hacking e attacchi Web, il che rende i dati del suo sito estremamente vulnerabili per essere rubati. È uno degli argomenti più discussi nella community, ovvero come costruire un’applicazione completamente sicura, tenendo sotto controllo tutti gli obiettivi chiave del progetto.

Nonostante i loro migliori sforzi, gli sviluppatori sono sempre attenti alle lacune nascoste che passano inosservate durante lo sviluppo di un’applicazione. Queste scappatoie possono compromettere seriamente la protezione dei dati vitali del sito su qualsiasi web hosting per PHP MySQL app, rendendole vulnerabili per tentativi di hacking.

Quindi, questo articolo tratta di alcuni utili consigli sulla sicurezza di PHP che potresti usare saggiamente nei tuoi progetti. Usando questi piccoli suggerimenti, puoi assicurarti che la tua applicazione sia sempre al primo posto nei controlli di sicurezza e che non venga mai compromessa da eventuali attacchi Web esterni.

Cross-Site Scripting (XSS)

Cross-Site Scripting è uno degli attacchi esterni più pericolosi eseguiti iniettando qualsiasi codice o script dannoso nel sito Web. Può influenzare i core della tua applicazione, poiché l’hacker può iniettare qualsiasi tipo di codice nella tua applicazione senza nemmeno darti un suggerimento. Questo attacco si verifica principalmente in quei siti Web che ammettono e inviano dati dell’utente.

In un attacco XSS, il codice iniettato sostituisce il codice originale del tuo sito Web, ma funziona come un codice effettivo che interrompe le prestazioni del sito e spesso ruba i dati. Gli hacker ignorano il controllo di accesso dell’applicazione, ottenendo l’accesso a cookie, sessioni, cronologia e altre funzioni vitali.

Puoi contrastare questo attacco usando caratteri speciali HTML & ENT_QUOTES nei codici dell’applicazione. Utilizzando ENT_QUOTES, puoi rimuovere le opzioni di virgolette singole e doppie, che ti consentono di eliminare qualsiasi possibilità dell’attacco di scripting tra siti.

Falsificazione di richieste tra siti (CSRF)

CSRF consegna agli hacker il controllo completo dell’applicazione per eseguire qualsiasi azione indesiderata. Con un controllo completo, gli hacker possono eseguire operazioni dannose trasferendo il codice infetto sul tuo sito Web, causando furti di dati, modifiche funzionali, ecc. L’attacco costringe gli utenti a cambiare le richieste convenzionali in quelle distruttive alterate, come trasferire inconsapevolmente fondi, eliminando l’intero database senza alcuna notifica, ecc.

L’attacco CSRF può essere avviato solo dopo aver fatto clic sul collegamento dannoso mascherato inviato dall’hacker. Ciò significa che se sei abbastanza intelligente da capire gli script nascosti infetti, puoi facilmente escludere qualsiasi potenziale attacco CSRF. Nel frattempo, puoi anche utilizzare due misure di protezione per rafforzare la sicurezza dell’app, ad esempio utilizzando le richieste GET nel tuo URL e assicurandoti che le richieste non GET vengano generate solo dal tuo codice client.

Dirottamento della sessione

Il dirottamento di sessione è un attacco attraverso il quale l’hacker ruba il tuo ID di sessione per ottenere l’accesso all’account previsto. Utilizzando tale ID di sessione, l’hacker può convalidare la sessione inviando una richiesta al server, in cui un array $ _SESSION convalida il suo tempo di attività senza tenerne conto. Può essere eseguito attraverso un attacco XSS o accedendo ai dati in cui sono memorizzati i dati della sessione.

Per impedire il dirottamento della sessione, associare sempre le sessioni al proprio indirizzo IP effettivo. Questa pratica ti aiuta a invalidare le sessioni ogni volta che si verifica una violazione sconosciuta, facendoti immediatamente sapere che qualcuno sta cercando di bypassare la sessione per ottenere il controllo di accesso dell’applicazione. E ricorda sempre di non esporre gli ID in nessuna circostanza, poiché in seguito può compromettere la tua identità con un altro attacco.

Prevenire attacchi di iniezione SQL

Il database è uno dei componenti chiave di un’applicazione che viene principalmente presa di mira dagli hacker tramite un attacco di iniezione SQL. È un tipo di attacco in cui l’hacker utilizza determinati parametri URL per ottenere l’accesso al database. L’attacco può anche essere effettuato utilizzando i campi del modulo Web, in cui l’hacker può modificare i dati che stai attraversando le query. Modificando tali campi e query, l’hacker può ottenere il controllo del database e può eseguire diverse manipolazioni disastrose, inclusa l’eliminazione dell’intero database dell’applicazione.

Per prevenire attacchi di iniezione SQL, si consiglia sempre di utilizzare query con parametri. Questa query PDO sostituisce correttamente gli argomenti prima di eseguire la query SQL, escludendo efficacemente qualsiasi possibilità di un attacco di iniezione SQL. Questa pratica non solo ti aiuta a proteggere le tue query SQL, ma le rende anche strutturate per un’elaborazione efficiente.

Usa sempre certificati SSL

Per ottenere una trasmissione sicura dei dati end-to-end su Internet, utilizzare sempre i certificati SSL nelle applicazioni. Si tratta di un protocollo standard riconosciuto a livello globale noto come HTTPS (Hypertext Transfer Protocol) per trasmettere i dati tra i server in modo sicuro. Utilizzando un certificato SSL, l’applicazione ottiene il percorso di trasferimento dati sicuro, il che rende quasi impossibile per gli hacker di intromettersi nei server.

Tutti i principali browser Web come Google Chrome, Safari, Firefox, Opera e altri consigliano di utilizzare un certificato SSL, in quanto fornisce un protocollo crittografato per trasmettere, ricevere e decrittografare i dati su Internet.

Nascondi file dal browser

Esiste una struttura di directory specifica nei framework micro PHP, che garantisce la memorizzazione di file di framework importanti come controller, modelli, file di configurazione (.yaml), ecc..

Il più delle volte, questi file non vengono elaborati dal browser, ma vengono mantenuti nel browser per un periodo più lungo, creando una violazione della sicurezza per l’applicazione.

Quindi, archivia sempre i tuoi file in una cartella pubblica, anziché tenerli nella directory principale. Ciò li renderà meno accessibili nel browser e nasconderà le funzionalità a qualsiasi potenziale aggressore.

Conclusione

Le applicazioni PHP sono sempre vulnerabili agli attacchi esterni, ma usando i suggerimenti sopra menzionati, puoi facilmente proteggere i nuclei della tua applicazione da qualsiasi attacco dannoso. Essendo uno sviluppatore, è tua responsabilità salvaguardare i dati del tuo sito Web e renderli privi di errori.

Oltre a questi suggerimenti, molte tecniche possono aiutarti a proteggere la tua applicazione Web da attacchi esterni, come l’utilizzo della migliore soluzione di cloud hosting che ti garantisca funzionalità di sicurezza ottimali, cloud WAF, configurazione root dei documenti, indirizzi IP whitelist e altro.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map